Società Trasparente – Obblighi di pubblicazione

La Delibera n.1134 di ANAC dedicata alla Società Trasparente, descrive dettagliatamente le modalità con cui società, enti di diritto privato, controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni, ed enti pubblici economici devono comportarsi per adempiere agli obblighi di pubblicità, trasparenza e prevenzione della corruzione.

La delibera fornisce tutti gli elementi necessari per rispondere a domande come:

  • quali informazioni devono essere pubblicate ?
  • dove devono essere pubblicate ?
  • con quale frequenza devono essere aggiornate ? e apre il mondo della trasparenza anche a questa tipologia di amministrazioni, rendendo estremamente chiaro che una gestione completa e corretta di questi dati non può che passare attraverso una soluzione software dedicata.

In questo senso, la piattaforma GGAP, già operativa anche nell’ambito dell’Amministrazione Trasparente, rappresenta uno strumento indispensabile per affrontare, con efficienza e semplicità, gli obblighi di pubblicazione. Il software gestisce con efficacia tutte le sezioni informative previste dalla normativa ed è dotato di specifiche funzionalità per il monitoraggio continuo della documentazione pubblicata mettendo l’amministrazione nella migliore condizione per una pubblicazione sempre controllata e consapevole.

GGAP e il Wistlebowing

La tutela del dipendente che segnala condotte illecite nella P.A. è stata definitivamente introdotta nelle “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” dalla Legge n.179 del 30 Novembre 2017.

La disciplina stabilisce che “colui che segnali le condotte illecite o di abuso di cui sia venuto a conoscenza in ragione del suo rapporto di lavoro, non possa essere, per motivi collegati alla segnalazione, soggetto a sanzioni, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto a altre misure organizzative che abbiano un effetto negativo sulle condizioni di lavoro.”

La piattaforma GGAP è in grado di soddisfare anche questo specifico obbligo normativo attraverso un nuovo modulo applicativo realizzato nel pieno rispetto delle linee guida ANAC per garantire:

  • la gestione completa e sicura delle segnalazioni;
  • la totale riservatezza del contenuto della segnalazione nonché dell’identità di eventuali soggetti segnalati durante l’intera fase della sua gestione;
  • la possibilità per il segnalante di monitorare lo stato della segnalazione;
  • la possibilità per l’RPCT, nei soli casi in cui ciò è strettamente richiesto dalla legge, di visualizzare l’identita del segnalante in relazione ad una specifica segnalazione.

Programmazione e SIMOG

Le novità introdotte dal Decreto Ministeriale N. 14 del 16 Gennaio 2018 sul tema della Programmazione sono sicuramente molto interessanti.

Tra tutte riteniamo utile dare evidenza a quelle che riguardano il collegamento degli interventi presenti nel programma con i corrispondenti CIG richiesti al SIMOG e al meccanismo di gestione degli interventi ai quali la stazione appaltante non ha più dato seguito.

Tenere traccia di queste corrispondenze, inviarle ad ANAC ed utilizzarle nella preparazione della programmazione rappresenta un’attività che, se non gestita correttamente, può generare confusione nella Stazione Appaltante fino portare alla trasmissione e pubblicazione di dati errati.

La piattaforma GGAP ha risolto questa criticità integrando il suo modulo per la programmazione con quello per la gestione e l’invio dei dati al SIMOG, ed implementando gli algoritmi di ribaltamento degli interventi, dal programma precedente al successivo, in modo da garantire la generazione dei nuovi programmi nel pieno rispetto della normativa.

L’utilizzo costante e attento della piattaforma GGAP fornisce le garanzie necessarie per una gestione corretta del documento di programmazione ed una efficace trasmissione ad ANAC di tutte le informazioni richieste.